Regolamento attività didattiche e visite guidate

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA' DIDATTICHE E DELLE VISITE GUIDATE

L'ente gestore promuove e coordina l'attività divulgativa e didattica disciplinando le visite in modo tale da evitare forme di compromissione della integrità della riserva naturale. Le attività didattiche sono regolamentate dalle seguenti disposizioni:

1) l'accesso alla riserva è libero lungo i percorsi pedonali tracciati e segnalati;

2) i visitatori possono accedere alla riserva solo pedonalmente e sono invitati a prestare attenzione alla segnaletica di orientamento, attenendosi alle indicazioni;

3) le visite sono consentite al pubblico tutto l'anno, nei giorni e secondo un orario stabilito di anno in anno dal direttore della riserva. L'ente gestore potrà disporre la chiusura della riserva al pubblico un giorno della settimana per l'esecuzione di interventi di manutenzione;

4) l'accesso alla riserva per svolgere attività didattica deve essere autorizzato dall'ente gestore, previa richiesta inoltrata alla direzione della riserva;

5) le visite avvengono per gruppi di non più di 25 persone e per un numero massimo di 100 visitatori al giorno;

6) i gruppi di visitatori o le scolaresche devono essere accompagnati da guide autorizzate dal direttore della riserva;

7) durante il periodo di nidificazione dell'avifauna (marzo-giugno) il direttore della riserva potrà limitare a sua discrezione il numero giornaliero di visite a un giorno per settimana, consentendo l'accesso a piccoli gruppi di non oltre 10 individui per complessive 40 persone al giorno. Nel medesimo periodo il direttore della riserva potrà interdire i percorsi didattici che portano a luoghi ritenuti ecologicamente fragili; in particolare nelle aree a tutela naturalistica assoluta durante i periodi di marzo-giugno sono possibili escursioni e visite nei percorsi naturalistici ad accesso limitato solo se guidate da personale esperto e/o di vigilanza ecologica; in ogni caso è sempre vietato uscire dai percorsi appositamente predisposti.

8) durante le visite devono essere rispettate le norme in vigore nella riserva ed ogni ulteriore disposizione eventualmente impartita dall'accompagnatore. In caso di infrazione il responsabile sarà allontanato dalla riserva e, nel caso ne ricorrano gli estremi, incorrerà nelle sanzioni previste e riportate nella segnaletica di accesso alla riserva;

9) l'ente gestore ha la facoltà di sospendere le visite per motivi legati alla sicurezza della riserva o a particolari esigenze di tutela;

10) eventuali contributi e donazioni ricevuti dai visitatori saranno integrati nel bilancio dell'ente gestore;

11) per ovviare ad eventuali situazioni non prevedibili in sede di prima definizione, l'ente gestore si riserva di stabilire una diversa regolamentazione delle attività didattiche.